Dote Unica Lavoro

Accedi alla Dote Unica Lavoro con Adecco

Articoli

Da oggi il reinserimento lavorativo è dietro l’angolo. Migliora le tue skill! Quest’anno la Regione punta ancora più alto: per il 2016 ha pubblicato il nuovo Bando relativo al progetto Dote Unica Lavoro, per la quale ci sono 60 milioni di Euro, da qui al 2017.

Dote Unica Lavoro ti dà la possibilità di accedere a percorsi personalizzati e gratuiti in relazione al livello di difficoltà occupazionale (disoccupazione, mobilità, mobilità in deroga cassa integrazione e cassa integrazione in deroga) con la finalità di inserimento lavorativo o di avvio al lavoro. 


Possono accedere a Dote Unica Lavoro (in possesso dei requisiti al momento della presentazione della domanda):
  • Giovani inoccupati e disoccupati, residenti o domiciliati in Lombardia, dai 15 ai 29 anni compiuti a condizione che abbiano precedentemente concluso o rinunciato ad una dote attivata a partire dal 16 luglio 2014 nell’ambito dell’Avviso Dote Unica Lavoro oppure, a partire dal 28 ottobre 2014, a valere sull’Avviso Garanzia Giovani di cui al d.d.u.o. 9619 del 17/10/2014.
  • Inoccupati, dai 30 anni compiuti, residenti o domiciliati in Lombardia.
  • Disoccupati, dai 30 anni compiuti, indipendentemente dalla categoria professionale posseduta prima della perdita del lavoro.
  • Occupati dai 16 anni compiuti: percettori di Cassa integrazione Guadagni in deroga alla normativa vigente (CIGD) e Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS); che rientrano in accordi contrattuali che prevedano quote di riduzione dell'orario di lavoro (in particolare i Contratti/Accordi di solidarietà).
  • Militari congedandi previsti dal protocollo d’Intesa sottoscritto tra la Regione ed il Comando Militare Esercito Lombardia in data 23 ottobre 2012;
  • Ai cittadini della regione Lombardia che non rientrano nel progetto Garanzia Giovani.

Grazie ad un recente decreto, Dote Unica Lavoro è ora disponibile a più persone: 
  • occupati dai 16 anni in su e residenti/domiciliati in Lombardia: 
  • occupati con rapporto di lavoro dipendente (pubblici o privati); 
  • titolari d’impresa, manager a contratto, lavoratori autonomi;
  • sono inclusi anche i giovani inoccupati/disoccupati che frequentino percorsi di istruzione e formazione professionale o che abbiano un tirocinio extra-curriculare in corso.

Articoli correlati

Bandi Regione Lazio

Cerchi opportunità professionali o formative nella Regione Lazio? Scopri i bandi attivi.

Altro
Bandi Regione Veneto

Vivi in Veneto? Guarda i bandi attivi per trovare le opportunità di formazione e lavoro che possono interessarti.

Altro