Trovare lavoro con i Social Network

Trovare lavoro coi social? Seguendo i nostri consigli è un gioco da ragazzi. Non ti resta che dare un’occhiata al nostro decalogo per promuovere al meglio il tuo profilo personale, anche in ottica professionale!

Guide

Cosa significa cercare lavoro sui Social?

I Social e i Professional Network possono essere un valido strumento per farsi conoscere al meglio da selezionatori e professionisti delle risorse umane, in modo complementare al classico CV, come dimostra anche l’indagine “Il lavoro ai tempi del #SocialRecruiting e della Digital Reputation in Italia” da cui emerge che sono 7 su 10 i selezionatori del personale che sfruttano i Social per cercare candidati. 

Oltre ai siti per cercare lavoro, siti aziendali, portali e App per la ricerca di opportunità professionali, sapere usare al meglio anche i Social Network significa avere a disposizione un canale in più per trovare lavoro, candidarsi ad annunci e conoscere potenziali datori di lavoro. I profili sui Social vanno però costruiti ad hoc per mettersi in mostra nella maniera più opportuna, per attirare l’attenzione in modo efficace veicolando solo ciò che davvero si vuole che gli altri sappiano, datori di lavoro e futuri colleghi compresi, in ottica di una Digital Reputation curata e coerente. 

D’altronde le attività legate alla ricerca di candidati si stanno spostando sempre più verso il Social Recruiting, dove il ruolo dei canali social ricopre un peso sempre maggiore all’interno del mondo HR. Da dove partire quindi per trovare il lavoro dei propri sogni anche grazi agli strumenti offerti dai Social Network?


Il decalogo per trovare lavoro con i Social Network

LinkedIn, nello specifico, e tutti i Social, più in generale, sono l’ufficio di collocamento del terzo millennio. Ecco i consigli dei recruiter per sfruttarli al meglio:

  • Scegli una foto profilo professionale: dai un’immagine di te che sia coerente con la tua personalità, senza essere né eccessivamente formale, né troppo informale;
  • Crea un profilo social completo: esauriente e dettagliato, con tutte le informazioni riguardanti il tuo percorso formativo e lavorativo;
  • Connettiti con le aziende adatte: scegli aziende e persone che possiedono un profilo professionale interessante e coerente con la tua ricerca;
  • Guardati intorno e cerca opportunità: controlla sempre tutte le opportunità segnalate nella sezione “lavoro” per verificare offerte in linea con i tuoi interessi, il tuo settore e il tuo luogo di residenza;
  • Condividi molti contenuti: fatti notare con nuovi post, purché siano pertinenti. Aumenterai visibilità ed efficacia del tuo profilo dimostrando competenze e interessi in un dato settore;
  • Partecipa ai gruppi di discussione: partecipando ai gruppi, potrei rimanere costantemente aggiornato e incrementare le tue conoscenze;
  • Se un argomento non esiste, crealo: dai voce a un argomento specifico diventando protagonista di un gruppo di discussione;
  • Conferma le competenze: cerca sempre di ottenere la conferma delle tue competenze da parte di altri utenti, è fondamentale per migliorare la Web Reputation;
  • Aggiorna il tuo profilo: allarga la tua rete di contatti professionali mostrandoti sempre aggiornato;
  • Cerca contenuti interessanti da condividere: cerca contenuti interessanti da pubblicare per dimostrare a chi ti sta “osservando” che sei sempre aggiornato e non ti lasci sfuggire le ultime tendenze.

 

Come sfruttare al meglio i diversi social network per trovare lavoro

Ogni Social e Professional Network ha naturalmente le proprie peculiarità: per trovare lavoro coi Social è importante conoscerle e migliorare i propri account in ottica professionale. I video tutorial di Adecco “Trovare lavoro coi Social” hanno per protagonista Edo Codecà, neolaureato alla ricerca di un impiego, alle prese con Facebook, LinkedIn e Twitter e con il mondo del lavoro, e offre consigli concreti, da mettere subito in pratica, in ottica di Web Reputation. 

Vuoi approfondire le caratteristiche dei principali Social Network per trovare lavoro? Ecco per te alcuni spunti:


Articolo scritto da Mariangela Lupi, Head of Humanity, Development & Education Department di The Adecco Group

Articoli correlati

Work Trends Study 2019: il social recruiting

Come funziona il Social Recruiting e la ricerca dei Personal Brand da parte dei Recruiter, ecco perché i candidati passivi sono più attrattivi.

Altro
Digital Reputation e Social Recruiting
Digital Reputation e Social Recruiting: ecco perché è importante mostrare sempre il "profilo" migliore
Altro