Curriculum Vitae

Il Curriculum Vitae è il tuo biglietto da visita, solo più ingombrante. Quelle poche righe, se scritte nel modo giusto, potranno diventare le chiavi che apriranno le porte del tuo futuro lavoro, per questo dovrai fare molta attenzione nel prepararle.
Articoli
La stretta di mano prima della stretta di mano

Il curriculum è il documento che presenta la tua esperienza professionale e formativa, le tue capacità e attitudini: il cv sarà il primo strumento di valutazione  da parte dell’azienda nel momento in cui hai risposto all’offerta di lavoro o inviato un’autocandidatura. Un curriculum vitae ben fatto, unito ad una efficace lettera di presentazione, può essere decisivo per ottenere un colloquio con il datore di lavoro.

La parola d'ordine per aprire le porte del tuo futuro

Noi la vediamo così: puoi continuare a compilare form con le informazioni minime indispensabili  e sperare che ti rispondano oppure puoi preparare un cv competitivo e andare a prenderti il lavoro dei tuoi sogni.  Il CV è la tua autocertificazione scritta per illustrare il tuo percorso professionale. Esso solitamente contiene una parte informativa (nome, età, indirizzo ecc...), una dedicata alle eventuali esperienze lavorative, una alla formazione e altre sezioni sulle skill tecniche e personali. Il curriculum vitae (insieme alla lettera di presentazione) è il punto di contatto iniziale tra te e l’azienda, il primo mezzo per convincere il datore di lavoro che sei la persona adatta a ricoprire quel ruolo. Non dimenticare che, dopo il colloquio, il cv è un punto di riferimento per ricordare al datore di lavoro le tue qualifiche più importanti e i tuoi contatti: il cv è utilizzato dal recruiter sia prima che dopo l'incontro con il candidato.

I do e i don't del Curriculum Vitae

Siamo onesti: non esiste una formula esatta per preparare il curriculum perfetto, ma conosciamo delle regole generali che potranno aiutarti a piazzare il tuo cv in pole position sulla scrivania del datore di lavoro. 
In generale ricorda che per scrivere un buon curriculum il consiglio principale è concentrarsi sulle informazioni importanti. Non deve superare le due-tre pagine e deve essere corretto dal punto di vista grammaticale. Se il curriculum vitae è poco chiaro, contiene errori, refusi o troppe informazioni confuse, può distogliere dall'intenzione di contattare il candidato, risultando quindi poco efficace. Sicuramente è meglio includere solo informazioni chiave sul percorso professionale e pertinenti alla posizione a cui aspiri: per approfondire quanto fatto e le proprie motivazioni, meglio sfruttare la lettera di presentazione o il colloquio.
Come fare il Curriculum?
Quando pensi a come preparare il tuo cv il nostro consiglio è di rendere quei fogli più simili a te. Ricorda che il curriculum vitae deve il più possibile assomigliare al candidato, quindi scegli con cura come presentarti, un po’ come quando decidi l’outfit per un’occasione importante pensa a cosa vorresti che gli altri ricordino di te. Per tutti questi motivi è utile che il curriculum vitae segua alcune linee guida e che contenga le informazioni più importanti su di te. Se è vero che esistono delle indicazioni generali e dei trucchi da conoscere su come scrivere il curriculum vitae, tuttavia il tipo di offerta di lavoro per cui ci si propone può richiedere un diverso modello di curriculum, sta a te scegliere il più appropriato per i tuoi obiettivi professionali:

Articoli correlati

Il curriculum perfetto: tutti i trucchi in un video
Guarda la clip e scopri come redigere un "curriculum perfetto"
Altro
CV in inglese
Sei pronto a inseguire i tuoi sogni anche al di fuori del tuo Paese? Questa è una domanda fondamentale. Ma soprattutto, hai idea di come muoverti? 

Altro