Il colloquio telefonico

Sempre più spesso a un primo colloquio telefonico, segue la video intervista 123.

Guide

Come prepararsi a un'intervista telefonica?

Se stai cercando nuove opportunità professionali, è bene che tu tenga traccia delle posizioni per le quali ti sei candidato. Ti suggeriamo di conservare le mail inviate e la job description delle diverse application. Potrebbero sembrarti consigli banali, ma ricordare nel dettaglio i requisiti di una determinata job, potrebbe fare la differenza tra te e gli altri candidati.

Sempre più spesso il colloquio telefonico è la prima modalità di approccio a una nuova realtà lavorativa. Non farti dunque cogliere impreparato.

La prima telefonata

Ecco qui di seguito i nostri suggerimenti per affrontare al meglio la prima telefonata con il tuo potenziale datore di lavoro:

  • Rispondi al telefono in maniera educata;
  • Non improvvisare: se non capisci nell’immediato a quale offerta la telefonata fa riferimento, richiedi maggiori dettagli al tuo interlocutore;
  • Evita frasi del tipo “Scusi non ricordo… sa mi sono candidato a molti annunci…”; il recruiter deve comunque percepire una reale motivazione e un vero interesse per la posizione;
  • Se hai la possibilità di dedicare almeno 15 minuti alla telefonata, dai la tua disponibilità immediata per l’intervista. In questo modo dimostrerai fin da subito interesse e pragmatismo;
  • Se invece non puoi parlare (o non ricordi con precisione l'offerta di lavoro per cui ti stanno chiamando) ringrazia e prova a rimandare l’intervista telefonica a un momento più tranquillo della giornata: questo ti consentirà di prendere tempo e affrontare al meglio il colloquio;
  • Se il recruiter ti richiede la disponibilità per un colloquio e non hai modo di prendere appunti, chiedi cortesemente se può inviarti una mail con i dettagli all’indirizzo di posta indicato sul CV o, in alternativa, se puoi ricontattarlo al numero dal quale ti sta chiamando per eventuali informazioni.

Cosa fare se hai rimandato il colloquio telefonico

In questo caso hai un significativo vantaggio temporale e non solo. A questo punto non ti resta che rivedere la job per la quale ti sei candidato, analizzando le competenze richieste.  Trova poi una sede adatta per affrontare l’intervista serenamente senza essere disturbato e munisciti di carta e penna per prendere appunti su eventuali informazioni/richieste.

L’intervista telefonica

Qualora ti fosse possibile, scegli un luogo appartato, privo rumori di sottofondo che potrebbero disturbare la comunicazione. Quando il telefono squilla fai un bel respiro e rispondi in maniera diretta, concisa ed efficace alle domande, mantenendo un atteggiamento sempre positivo. Presta molta attenzione al tono della voce, l'unico indicatore dal quale il recruiter potrà dedurre il tuo stato d’animo.

Racconta in modo mirato le esperienze/competenze più in linea con la posizione descritta nell’annuncio e cerca di trasmettere tutta la tua motivazione.

Emergi con personalità, dando motivo all’interlocutore di ricordarsi di te!

Se strada facendo invece capisci che la posizione non fa per te, sii onesto e motivalo apertamente; verrà apprezzata la tua maturità.

A fine telefonata non dimenticare di chiedere al recruiter le tempistiche e i passaggi successivi. Congedandoti, ringrazia per l’attenzione ricevuta.

Occhio a WhatsApp

Dal tuo numero di cellulare il recruiter potrà sempre accedere ai dati che rendi visibili su WhatsApp: scegli quindi con cura la foto e verifica il tuo stato. Ricordati che sarà visibile anche al tuo potenziale datore di lavoro!

Articoli correlati

Colloquio di lavoro: struttura e domande tipiche

Se la ricerca di lavoro fosse un oggetto, sarebbe una scala e il colloquio il primo gradino per raggiungere la vetta più alta. Ottimo, sei riuscito a metterci i piedi ma devi dimostrare di riuscire a salire fino in cima. Il colloquio di lavoro è il momento chiave di incontro tra il candidato e il responsabile dell’azienda incaricato di trovare la persona più adatta per occupare la posizione.

Come funziona quindi un colloquio di lavoro? Quali sono le domande da colloquio più gettonate?


Altro
Assessment: che cos’è e come affrontarlo

L’assessment è una metodologia di valutazione del personale per individuare l’insieme delle caratteristiche comportamentali, delle attitudini, delle capacità e competenze individuali proprie di ogni risorsa.

In altre parole, le aziende utilizzano sempre di più gli assessment perché in questo modo possono valutare come si comporta il candidato in un contesto sociale di più persone, aspetto fondamentale se la posizione da ricoprire prevede la collaborazione all’interno di un team.

Altro